sabato 26 maggio 2018

AVVISI
26/05/2018
  • ore 20.30 Ordinazioni presbiterali in San Pietro a Modena
31/05/2018
  • ore 20,30 Rosario meditato a Chiusura del mese di Maggio al Santuario
01/06/2018
  • dalle 8 alle 24 Adorazione Eucaristia Quarantore al Santuario
02/06/2018
  • alle 8 alle 8 di Sabato Adorazione Eucaristia Quarantore al Santuario
03/06/2018
  • dalle 00 alle 8 - Adorazione Eucaristia Quarantore al Santuario
    - ore 8 - 11 S. Messe al Santuario
    - ore 16.00 Incontro con don Alberto Zironi al Santuario
    - ore 17.00 Confessioni
    - ore 18.00 S. Messa al Santuario
    - Segue Processione Eucaristica


Quarantore e Corpus Domini
ORARI S. MESSE da Maggio 2018
Sabato ore 18.00 al Crocifisso
Domenica S: Messe ore 8, 11, 18 al Santuario
Feriali escluso Mercoledì ore 18 Santuario
Mercoledì ore 9.30 al Crocifisso



ADORAZIONE EUCARISTICA
Mercoledì dalle 9.00 alle 9.30 al crocifisso
Giovedì dalle 15.00 alle 17.00 all'Oasi Francescana
il Primo Venerdì del mese dalle 20.30 alle 24.00 all'Oasi Francescana


LECTIO DIVINA
Martedì alle 20.30 a Selva
Mercoledì alle ore 21.00 presso Casa Mamma Nina
Lectio Divina sul Vangelo della Domenica


CLASSI CATECHISMO
2 ELEM.MARTEDDÌ dalle 16.00 alle 17.00Oasi Francescana
3 ELEM.MERCOLEDÌ dalle 16.00 alle 17.00Oasi Francescana
4 ELEM.SABATO dalle 10.45 alle 12.00Casa Mamma Nina
5 ELEM.DOMENICA dalle 10.00 alle 11.00Canonica Crocifisso
1 MEDIAMERTEDÌ dalle 14.45 alle 16Oasi Francescana





VOLANTINI

orario mese di maggio 2018
ordinazioni presbiterali 26 maggio
incontro don alberto zironi
Campo Elementari a Pinarella
marce penitenziali puianello

Lettera di benvenuto per Don Lorenzo
Serramazzoni, li 18 settembre 2016


A nome delle parrocchie di Serramazzoni, Selva, Pompeano, Faeto e Sassomorelllo, e del CPP, esprimo il più caloroso benvenuto a don Lorenzo. Accogliamo con entusiasmo e gratitudine il nuovo pastore che il Signore ha inviato per la guida delle nostre comunità.
Don Lorenzo, che già da qualche settimana è a Serramazzoni, ha avuto modo di parlare e di venire a contatto con diverse persone e di cominciare a conoscere una comunità vivace e laboriosa, che trova espressione nelle molteplici forme di volontariato, nelle varie attività sportive e culturali presenti sul nostro territorio. Ha inoltre scoperto una società civile che sta cercando di risollevarsi dalle vicende che l’hanno portata tristemente sulle pagine dei giornali. Ha avuto modo di conoscere anche le varie espressioni della nostra comunità parrocchiale.
Le nostre parrocchie provengono da un cammino comunitario che nei precedenti sette anni ha consentito di superare i confini e il campanilismo tipico del nostro paese: una linea sottile, eppure una barriera insormontabile, caratterizzata dall’ individualismo di ogni singola parrocchia. Però il pensare e l’operare del singolo nel corso degli anni hanno lasciato il passo al pensare e all’agire comunitario (collettivo). Questo percorso ha arricchito le piccole parrocchie che non erano più in grado di avere nel proprio paese attività pastorali di rilievo e che si sentivano un po’ abbandonate e lasciate andare alla deriva; e contestualmente ha consentito a quelle più numerose di aprirsi e di accogliere con vero senso comunitario i fratelli più piccoli. Lentamente si è così compiuto il cammino dell’unità pastorale, con la consapevolezza di non potere più avere un parroco per ogni singola parrocchia. Questo cammino è stato reso possibile anche garantendo a ogni parrocchia di mantenere viva la propria identità attraverso la celebrazione della Santa Messa nelle proprie chiese. Si è camminato guardando al futuro ma senza dimenticare le origini, senza recidere le radici. La speranza è che questo cammino non si interrompa e nonostante la evidente crisi di vocazioni sacerdotali, la messa possa venire celebrata, per quanto possibile, in tutte le parrocchie anche per il prossimo futuro. In questo percorso don Lorenzo troverà una comunità che con senso di misericordia e gratuità si metterà a disposizione del suo pastore, con tutti i limiti e la fragilità umana, ma con grande spirito di servizio, per garantire il buon funzionamento delle attività pastorali.
Ogni comunità ha bisogno del buon pastore che con la guida autorevole del padre e amorevole della madre, indichi la direzione da seguire, perché il cammino è tutt’altro che concluso. Occorrerà dare continuità alle attività parrocchiali migliorandole ed integrandole nel segno del rinnovamento che il nuovo parroco riterrà necessario. I prossimi anni saranno anche segnati dalla realizzazione della struttura che ospiterà le opere di ministero pastorale, un grande impegno da tutti i punti di vista, ma del quale la parte più complessa sarà quella cercare di ricucire quelle piccole divisioni che questo progetto sta creando nella nostra comunità. Con l’aiuto della preghiera e dello Spirito Santo nulla sarà impossibile. Il saluto di benvenuto non può che essere accompagnato da una preghiera forte, costante e quotidiana al Signore, per il nuovo pastore che ci ha donato perché lo Spirto Santo sempre lo accompagni e lo aiuti nel suo nuovo ministero.
Per la comunità parrocchiale di SERRAMAZZONI



Pierluigi Piumi



APPUNTAMENTI
Gruppo San Paolo
Confessioni


Adorazione Eucaristica


Piazzale Don Marino Donini, 1 - 41028 Serramazzoni Modena
lorenzo.giusti@tiscali.it
Sei il visitatore NR: 52143